Gennaio 2008

 

Domenica

13

ore 15.30

18° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Du tusan, tri valis e un regipet

tratto da una commedia di A.Lunati

Compagnia Filodrammatica"Paolo Ferrari"

Regia Claudio Foresti

Un industriale è alle prese con un impiegato che...forse lo ha derubato, una figlia che... forse sono due, due valigie che... forse sono tre; moglie, cameriere che vanno e che vengono, massaggiatori, autisti e chi più ne ha, più ne metta!

Domenica

20

ore 15.30

18° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Comunque la moglie di chi è?

Commedia brillante di Ray Cooney

Compagnia Teatrale "Cà Nostra"

Regia L.Castelli e A.Maiorano

Le rocambolesche vicende di un giovane ministro del governo liberale che per evitare uno scandalo deve "far sparire" il corpo di un uomo. Ad aiutarlo il suo imbranato segretario, mentre a complicare le cose interverranno un cameriere assetato di mancie, un'ingenua cameriera e un marito geloso.

Sabato

26

ore 21.00

 

Concerto di

Musica Medioevale

 

Ensemble vocale "Capella Mediolanensis"

Sacro e profano, madrigali e mottetti; frottole, villanelle, canzonette e balletti. Ed ancora composizioni goliardiche ed ispirate alle antiche corporazioni di arti e mestieri. Tutto questo verrà presentato dall'Ensemble Capella Mediolanensis, un gruppo affiatato e versatile, in una serata volta ad esplorare tramite i suoni le origini della nostra musica e della nostra cultura. Un'occasione per celebrare, nel decimo anniversario della scomparsa, il professor Vittorio Gibelli, fondatore del gruppo, ricercatore appassionato e scopritore della maggior parte del repertorio proposto.

Domenica

27

ore 15.30

 

18° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Vacanse a Malpaga

Commedia musicale dialettale

di Fabrizio Dettamanti

Compagnia stabile "Il Teatro del Gioppino" di Zanica

Regia dell'Autore

Una famiglia affitta il castello di Malpaga per passarvi le vacanze estive. Venuto a conoscenza di ciò, Bartolomeo Colleoni, che sta scontando le sue pene in Purgatorio, chiede ed ottiene il permesso di ritornare per tre giorni sulla terra allo scopo di difendere il castello dagli "invasori"....