Febbraio 2012

 

Domenica

5

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Prevost per trii dì

Commedia in dialetto milanese di

Fabrizio Dettamanti

Compagnia Filodrammatica " Sanvittorese "

Regia di Luciano Tacchia

Due imbianchini Palmiro e Giacomo, amici per la pelle, vivono un’esperienza assurda. Dopo aver terminato di imbiancare la casa del  prevosto, Palmiro, per una serie di equivoci, viene ritenuto il nuovo prevosto del paese. Da qui una serie di situazioni incredibili. Il finale, a sorpresa, vedrà i due personaggi ritornare...a fatica... alla loro originale e rimpianta professione.

Domenica

12

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Due atti unici di premi Nobel

 

La giara

Commedia di Luigi Pirandello

 

 

 

 

 

Non tutti i ladri vengono per nuocere

Commedia di Dario Fo

 

Compagnia " Il Pioppo"

Regia di Luciano Pagetti

"La giara” rappresenta una delle vette creative di Luigi Pirandello. La commedia si snoda in una progressione di colpi di scena godibilissimi fino allo scioglimento finale, all’apoteosi. Alla figura di Don Lolò, padrone taccagno e litigioso, morbosamente attaccato alla sua “roba”, viene contrapposta quella di Zi’ Dima, “concia brocche” privo di poteri e risorse materiali, ma consapevole della dignità del lavoro che egli esegue con onestà.

 

Compagnia " Il Pioppo"

Regia di Luciano Pagetti

Si tratta di una divertente commedia degli equivoci, frutto della fantasia di Dario Fo che la scrisse nel 1957. Fu un successo. Partendo da uno spunto “giallo”, l’irruzione in una casa lasciata per le vacanze da una coppia benestante, da parte di un ladro, la narrazione prende subito una piega comica: il ladro inesperto è costretto a rintanarsi nella pendola del salotto e ne passerà delle belle… Ad essere presa in giro è la classe borghese: ognuno dei suoi rappresentanti ha qualcosa da nascondere e di cui vergognarsi, mentre il “vero” malvivente vive sinceramente la propria vita intima. 

Venerdì

17

ore 21.00

 

Sabato

18

ore 21.00

 

Domenica

19

ore 15.30

Millennio III, Nostra Meraviglia

Opera breve per voci e suoni

ispirata a poesie e prose di

Guido Oldani

Raccolte ed interpretate da Gilberto Colla

Attraverso i versi poetici dell’Oldani e grazie ad un paesaggio sonoro  originale, il racconto porta in luoghi a noi familiari; tra le vie frenetiche della città, nei grandi parchi suburbani, lungo i Navigli e sul Lambro; dentro le case dove le persone si ritrovano a fine giornata e dove “l’amico domestico”, cane o gatto che sia, osserva il padrone. Dove i rintocchi delle campane si mescolano alle sirene e ai motori delle macchine, dove ognuno guarda l’altro e a volte si ferma ad immaginare, e a desiderare un ritmo diverso.  

Domenica

26

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

" a ogni fioeu el sò cavagnoeu "

Commedia in dialetto milanese di 

Roberto Marelli

Compagnia Teatrale " S.Andrea "

Regia di Gian Luigi Gilardi

 

          La traduzione di questo noto detto milanese è :

                  “ad ogni bambino il suo panierino”, 

e non importa che sia figlio naturale o illegittimo, perchè la provvidenza non guarda in faccia a nessuno e quando meno te lo aspetti ti porta i suoi frutti. In questo caso, prima arrivano i frutti sotto forma di albicocche e poi un figlio benedetto dalla provvidenza.