Marzo 2012

 

Domenica

4

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

"un òmm de la provvidenza "

commedia in dialetto lombardo di

Aladino Bertoldi

Compagnia Instabile del "Teatro Franciscum"

Regia dell’Autore

Una serie di situazioni surreali di vita quotidiana paesana, rappresentate in dialetto lombardo, le quali si risolvono felicemente grazie ad un intervento provvidenziale imprevisto. 

Domenica

11

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

On marì per la mia tosa

Commedia in dialetto milanese di

Ambrogio Lunati

Compagnia Filodrammatica "  La Maschera"

Regia di Erminia Pasini

Prendiamo un ricco industriale, un dipendente forse “poco onesto”, una moglie con la testa fra le nuvole, una figlia che non vede l’ora di lasciare quella casa.  

A questo aggiungiamo una cameriera sui generis, un fidanzato che appare e scompare come il lampo, una ragazza che forse “non è proprio una sconosciuta”, un massaggiatore poco sveglio, un antico amore che porterà un’importante rivelazione, un matrimonio che non si riesce mai a concludere, il tutto contornato da due (o forse tre) misteriose valigie che vanno e vengono e che saranno la disperazione del nostro industriale.  

Domenica

18

ore 15.30

22° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Servizio in camera

Commedia di

Oreste De Santis

Compagnia Teatrale" Senzafili"

Regia di Franco Piantoni

Olga, dopo aver scoperto che il marito Gustavo l’ha tradita, decide di ripagarlo  con la stessa moneta.

Insieme alla sua amica e complice Eva porta quindi a termine il suo intento e, per farlo soffrire ancor più,  fa in modo che suo marito sia spettatore del suo tradimento aiutata anche dalla sua vecchia fiamma Ernesto.

Il tutto nello stesso albergo e nella stessa stanza dove ella è stata tradita. Rivelato al fine il tradimento, i due si parleranno alla pari e decideranno se continuare o meno nella loro storia d’amore.

Domenica

25

ore 15.30

I colori della notte

Commedia musicale di

Don Paolo Zago

Compagnia " Lu.Pi.Ma.Leoni"

Regia dell'Autore

L’opera narra la vicenda biblica di Rut, attualizzata e proposta in chiave moderna in un mondo che può rivivere solo grazie al   teatro. Un teatro musicale a tutto tondo, allegro e coinvolgente, che mentre prende lo spettatore con una musica moderna e a volte dirompente, lo aiuta a meditare sull’emigrazione, sull'accoglienza o sul rifiuto.

E’ un musical dai forti sentimenti che tratta temi di grande

attualità come la guerra, il razzismo, la tristezza per la perdita di persone amate ma anche la nascita di nuovi sentimenti come la voglia di continuare a vivere, la forza di profondi valori morali, la ricerca di Dio e la decisione di amare ancora per arrivare ad un dolce e lieto fine.

Un messaggio attuale, moderno, semplice e affascinante.