Marzo 2015

 

Domenica

1

ore 15.30

25° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Quatar vecc in Ligüria

commedia dialettale in 3 atti di

Alfredo Caprani

Compagnia Teatrale " Città di Como "

Regia di Alfredo Caprani

Dopo "Un tècc per quatar vecc" la storia degli arzilli vecchietti continua, decisi ora a lasciare le proprie famiglie per una rinnovata esistenza. La gestione di un albergo in Liguria pare la soluzione, invece vivono situazioni paradossali e spassose nella nuova attività. Ma i figli sono sempre figli e, l'irriconoscenza dimostrata nei loro confronti, viene dimenticata e saranno ancora loro a sostenere le rispettive famiglie.

Domenica

8

ore 15.30

25° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Stori vecc...

ma che succeden ancamò

Commedia in dialetto lombardo in 2 atti di

Aladino Bertoldi

Compagnia del " Teatro Franciscum"  di Laveno (VA)

Regia di Aladino Bertoldi

Un pacifico benzinaio coltiva l'ambizione di vivere sereno e tranquillo.... ma come spesso accade si trova a dover affrontare situazioni movimentate ed alquanto comiche e intricate....

Domenica

15

ore 15.30

25° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

I sciavatt de zio Epifanio

Commedia dialettale in 2 atti di

Lucio Mazza

Compagnia " I poco stabili"  di Cantù (CO)

Regia di Emanuele Zappa

Per Nino Brambilla, si presenta l'occasione di cambiare radicalmente vita... è in arrivo una grossa eredità da Zio Epifanio, un vecchietto che ha trascorso gli ultimi anni di vita a casa sua. Tutto va per il meglio fin quando sopraggiungono numerosi contrattempi... 

Situazioni comiche, fraintendimenti ed equivoci accompagnano lo spettatore ad un finale... tutto da gustare.

Domenica

22

ore 15.30

25° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

Ol mistero del Faraù

Commedia musicale dialettale in 2 atti di

Fabrizio Dettamanti

Compagnia "  Il Teatro del Gioppino" di Zanica (BG)

Regia di Fabrizio Dettamanti

Un'impresa di muratori bergamaschi riceve l'incarico di restaurare una tomba egizia davvero misteriosa nella quale è presente la mummia di Gioppete I, un faraone di cui nessuno conosce l'esistenza. Solo un archeologo inglese sembra saperne qualcosa ed è convinto di riuscire a entrare nella camera funeraria dove si trova il sarcofago.

Ma il faraone, che tiene nascosto un grande segreto, colpisce chiunque osi entrare.

Domenica

29

ore 15.30

25° edizione

Premio Teatrale S. Domingo

ROMANZETTO,

Foscolo innamorato

Commedia parzialmente dialettale in 2 atti di

Silvia Mercoli

Compagnia Teatrale " Latte nero" di Arese (MI)

Regia di Silvia Mercoli

Quando un uomo è innamorato "rimbambisce", quando un uomo è tradito e abbandonato perde il "lume della ragione". Il testo mette in scena la relazione sentimentale, nata e finita in Milano nel 1801, tra Ugo Foscolo e Antonietta Fagnani Arese. La vicenda coinvolge i rispettivi servi che parlano in dialetto meneghino, su uno sfondo di una Milano vivace e libertina.